Breadcrumb Breadcrumb

Aggregatore Risorse Aggregatore Risorse

27 febbraio 2019

Al via la terza edizione della clinica legale "La protezione internazionale e i diritti dei richiedenti asilo"

Un modo affinchè gli studenti possano apprendere gli aspetti relativi all’applicazione concreta del diritto. Nasce così l’idea di realizzare un percorso formativo all’avanguardia per gli studenti dei corsi di laurea della Scuola di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Firenze. Il corso, promosso da Regione Toscana e Anci Toscana nell'ambito delle iniziative per l'accoglienza e l'integrazione dei cittadini migranti, è realizzato da L’Altro Diritto – Centro interuniversitario di ricerca su carcere, devianza, marginalità e governo delle migrazioni con la Scuola di giurisprudenza.

Avranno la possibilità di partecipare gratuitamente alle lezioni anche gli operatori del sistema di accoglienza toscano mentre i luoghi privilegiati di learning-by-doing saranno proprio le strutture dei centri di accoglienza straordinaria sul territorio.

Il sistema di formazione prevede 180 ore di attività pratiche improntate alla procedura di preparazione e valutazione della domanda per il riconoscimento della protezione internazionale, alle modalità di raccolta delle storie dei richiedenti asilo, alle recenti modifiche normative introdotte dal decreto sicurezza e immigrazione.

“È la terza edizione di un percorso formativo di successo che ha visto, a partire dalla seconda edizione, l’apertura e il confronto diretto con gli operatori che lavorano nei CAS” dichiara il professor Emilio Santoro della scuola di giurisprudenza dell'Università di Firenze che coordina l’iniziativa.“ Questa modalità operativa – specifica ancora Santoro è una esperienza che qualifica sia gli operatori CAS che gli studenti e migliora la tutela dei diritti dei richiedenti asilo, cosa che in questo momento non è da sottovalutare”.

In particolare, a seguito di una prima fase di formazione attraverso lezioni frontali, i partecipanti saranno destinati ad operare su tre realtà di cliniche legali specifiche: non solo presso i centri di accoglienza straordinaria regionali ma anche presso la Sezione specializzata in materia di immigrazione del Tribunale di Firenze e la Commissione territoriale per il riconoscimento della protezione internazionale di Firenze.

Questo approccio che sperimenta un diritto in azione sul territorio della nostra regione verrà illustrato con la giornata di presentazione prevista per il 15 marzo a partire dalle 14.30 presso l’aula 18 dell’edificio D6 al Polo di scienze sociali di Novoli alla presenza del Presidente della Corte europea dei diritti dell’uomo, Guido Raimondi. All’iniziativa parteciperanno anche Luciana Breggia, presidente della Sezione immigrazione del Tribunale di Firenze, Marcello Bortolato, presidente del Tribunale di Sorveglianza di Firenze, Francesco Basentini, capo Dipartimento amministrazione penitenziaria e Anna Maria Santoro, presidente Commissione territoriale di Firenze.

Tutte le informazioni sulla giornata e sulle modalità di partecipazione al corso possono essere consultate al seguente link.

Le domande di partecipazione dovranno pervenire entro l’8 marzo all’indirizzo mail clinichelegali@dsg.unifi.it 

Per scaricare l’informativa clicca qui.

 

 

 

(In collaborazione con Toscana Notizie - Agenzia di informazione della giunta regionale)

Condividi